venerdì 2 novembre 2012

Tiella di polpo al forno con le patate.

Oggi tocca ad una ricetta tipica barese, il polpo al forno con le patate. Questa ricetta tradizionale fa parte della lunga serie di "Tielle alla barese" che si realizzano nella mia zona e sorridendo vi dico, che spesso in gergo si ha l'abitudine di dire " ho preparato la tiella di polpo, di carne, di riso,di funghi etc" oppure si va a fare la spesa e si comprano i vari ingredienti per "fare la tiella" . La "tiella" o tegame che dir si voglia deriva dal termine dialettale "tiedd", si riferisce a quella di coccio che tradizionalmente si usava per preparare queste squisitezze rigorosamente sul fuoco con la tecnica di cottura del " forno di campagna" ovvero un coperchio di latta forgiata che si poggiava sul tegame di terracotta e sopra venivano debitamente distribuiti i carboni ardenti.Questa tecnica di cottura barese si chiama anche "fuoc sott e fuoc saup" ovvero fuoco sotto la teglia percio' carboni ardenti, e fuoco sopra con altri carboni ardenti. Ci vuole molta maestria nell'usare questa tecnica di cottura altrimenti si rischia di bruciare tutto, ma vi assicuro che alla fine le pietanze sono superlative.Altrimenti si puo' usare il classico forno a legna altrettanto valido,  oppure il tecnologico forno elettrico o a gas ma cambiano un po' di cose nel gusto. Veniamo ora alla nostra tiella di polpo e patate al forno, ci numerose scuole di pensiero sulla sua preparazione e sulle modalità di taglio e cottura,  ma io oggi vi propongo la mia versione facile da realizzare e veramente gustosa. Qualche consiglio, cercate un bel polpo fresco e di grosse dimensioni (i piccolini sono sconsigliati), ottime patate,  usate la terracotta per la cottura, un buon olio extravergine e se non volete preparare la teglia a strati, potete usare gli stessi ingredienti e tagliare il polpo a pezzi più piccoli e le patate a tocchetti.Sconsiglio la presenza a tavola del pane , altrimenti si innesca una scarpetta infinita con il  buon sughetto che si crea durante la cottura,  invece consiglio un buon vino bianco magari un Fiano per accompagnare questo succulento piatto. Ed ora la ricetta........

Polpo al forno con patate

 

 

Ingredienti per 4 persone

  • 1kg di polpi (1 grande,  al massimo 2 )
  • 500 g di patate
  • 100 g di pecorino
  • 7-8 pomodorini freschi
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • olio extravergine di oliva
  • mirepoix di sedano, carota, cipolla e aglio
  • peperoncino
  • prezzemolo
  • sale q.b.

Preparazione

Lavare per bene il polpo avendo cura di togliere occhio e becco e poi tagliarlo a pezzi grossolani.
Preparare una mirepoix oppure in trito fine di sedano, carota, cipolla e 1 spicchio di aglio.
Sbucciare le patate ed affettarle sottili o dello spessore che preferite.
Preparare una dadolata di pomodorino fresco che servirà per la preparazione.
In una teglia ampia versare sul fondo un goccio d’olio extravergine ed un cucchiaio di trito di verdure insieme a qualche pezzettino di peperoncino, poi realizzate un letto di patate. Sopra le patate,  distribuite il polpo tagliato a pezzi grossolani, un po’ di dadolata di pomodoro fresco, il prezzemolo tritato finemente, il formaggio pecorino,  un cucchiaio di trito di verdure e un po’di sale. Io solitamente uso un po’ di olio extravergine  per diluire il trito per poi distribuirlo agevolmente. Coprire con un altro strato di patate e completare con una abbondante spolverata di formaggio pecorino, trito di verdure, un goccio di olio, il prezzemolo tritato fine ed un po’ di dadolata di pomodorino.
Prima di infornare la teglia , versare lateralmente il mezzo bicchiere di vino bianco. Infornare e cuocere in forno caldo a 200°C per almeno 50 minuti. Se volete rafforzare il sapore di mare unite al polpo una decina di cozze nere lavate e ben pulite.


Quella manina,  cerca di rubare furtivamente un tentacolo di polpo per gustarselo crudo!!!


Mi dispiace non poter pubblicare "il profumo " ed "il sapore " di questo piatto. Vi invito a provarlo,  farete un figurone a tavola.

Con questa ricetta partecipo al contest di "a pancia piena si ragiona meglio "

http://apanciapiena.blogspot.it/

18 commenti:

  1. eh caro Peppe questa è una "tiella" presente molto spesso sulla mia tavola!! E con polpi grossi mi raccomando proprio come dici tu e se poi hai la pazienza di riempire la testa non ti dico la bontà...se vuoi guarda la mia versione! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo so cosa significa mangiarsi la brava saccca del polpo ripiena!!!e mi piace pure!un caro saluto, peppe,

      Elimina
  2. bravissimo Peppe grazie mille per la ricetta e la inserisco subito

    RispondiElimina
  3. E' davvero pazzesca questa ricetta.. molto alternativa al classico polpo con patate lesse!!!!! mi piace tanto!!! e quella manina furtiva hihihih tenera!! buona giornata :-)

    RispondiElimina
  4. Da buona salentina io il profumo lo sento, peccato che non posso gustarmelo!
    Quanto mi manca il pesce fresco, le cozze, il polipo appena pescato, i ricci...sigh sigh!!
    Complimenti per avermi fatto venire l'acquolina grrrrrrr ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi dispiace per te Antonella ma appena puoi comprati un bel polpo anche se è surgelato non fa niente , ti togli lo sfizio di prepare questa ricetta poi quando torni a casa lì ti farai una bella scorpacciata di polpi veraci.Quelli che ho usato nella mia ricetta li ha pescati mio cognato imagina un po'. ti abbraccio, peppe.

      Elimina
  5. Adoro il polpo e adoro le patate,il tuo piatto è davvero invitante,complimenti :-)

    RispondiElimina
  6. nooo vabbèèè! questa ricetta è il massimo e la foto ti invoglia davvero a mangiarla!

    RispondiElimina
  7. Mammamia Peppeeeee :D deve essere buonissima questa tiella di polpo, che delizia! :) Bravissimo! E grazie per tutte le spiegazioni :) Dolcissima e tenera quella manina! :) Un bacione e complimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella manina è capitat lì per caso ma aveva le idee chiare. Oggi abbiamo fatto una piccola festicciola per festeggiare proprio il suo terzo compleanno e non ti nego che ti ho pensato perchè la torta che mi ha preparato il mio pasticcere non era all'altezza delle tue! un abbraccio ed un grazie anche a tutti gli altri.Peppe.

      Elimina
  8. Ciao Peppe, quante belle ricette e che bella tiella di polpo, più vedo cosa combinano gli uomini in cucina e più mi convinco che siete molto più bravi, ti seguo con piacere, in bocca al lupo per il contest, a presto.

    RispondiElimina
  9. Eccomi Peppe,ma che bella questa ricetta c'è tutta una storia dietro che mi ha appassionato,le cotture d'un tempo nei cocci,con il forno a pietra e anche nei canali di creta sono fantastiche i piatti assumo tutto un altro sapore.....ma che inizialmente per "tiella" avevo pensato a "teglia" ma leggendo non era del tutto esatto,va bè vado alla prossima Zagara & Cedro

    RispondiElimina
  10. Polipo e patate è un piatto tipico della mia cucina, anche se il mio vien fatto rigorosamente in bianco... Fino ad oggi! Perché la tua versione mi ispira!

    RispondiElimina
  11. Quando mi inviti a cena? :)
    Adoro il polpo, ottima ricetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IMMEDIATAMENTE!!!Ma tu porti il dolce...un caro saluto, Peppe.

      Elimina
  12. Che buono questo polpo!!! Mi piace tantissimo! Ti seguo Peppe!!! Ciao Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie e ti invito a prepararlo farai un figurone!un caro saluto e grazie per esserti iscritta tra i miei followers.Peppe

      Elimina
  13. io l'ho preparato seguendo la tua ricetta ecco il mio link

    http://www.pastaenonsolo.it/polpo-con-le-patate-al-forno/

    Naturalmente ti ho citato.

    RispondiElimina